Blog

I ristoranti Cigierre scelgono i sistemi Kennell

CigierreCompagnia Generale Ristorazione SpA, è un’azienda di Udine nata nel 1995 e proiettata nel complesso ma affascinante mondo del franchising che oggi emerge come azienda leader in Italia nello sviluppo in franchising di ristoranti tematici multietnici. Nel 2002 è stato ideato Old Wild West, il primo format di birreria-steak house ambientato nel West, che offre alla clientela anche l’intrattenimento audio-video di elevata qualità. Altri format sviluppati da Cigierre sono: Wiener Haus, che ricrea l’ambiente accogliente e i gusti tipici delle grandi birrerie, Cantina Mariachi e Arabian Kebab e Kukkuma Cafè.
“Il concept innovativo e precursore dell’Amministratore Delegato Marco di Gusto ha portato ben presto l’azienda alla necessità di creare una location importante che accogliesse sia gli uffici generali che le sale corsi allestite con impianti audiovisivi e di controllo funzionali e tecnologicamente avanzati per offrire la più sofisticata formazione del personale impiegato nei vari format di ristorazione. Inoltre, la nostra particolare attenzione alle sempre più interessanti e innovative tecnologie multimediali, ci porta a richiedere al mercato specializzato impianti efficenti, flessibili e sicuri.” – Luca Bernardin, responsabile dell’Area Tecnica di Cigierre
ALTAIR MAP128 a rack

Altair MAP-128

A fine 2014, Cigierre si è avvalsa della collaborazione di Kennell Group per l’allestimento di un nuovo punto “Wiener House” a Villorba di Treviso. Grazie all’ottima riuscita degli impianti audio e video, Cigierre ha nuovamente riposto fiducia in Kennell per la parte audio ed intracom, per un nuovo e più importante allestimento. Nei primi mesi del 2015 nasce la nuova sede Cigierre, che è stata pensata con un impianto audio che consenta la distribuzione dei segnali su di una sala corsi (organizzata per essere ulteriormente suddivisa in due salette), una sala corsi-cucina, una sala riunioni, nella reception e nei corridoi di servizio. Centro nevralgico del sistema è la matrice audio Altair MAP-128; essa permette di centralizzare tutti i segnali di ingresso e partizionarli nelle varie zone. Il sottofondo musicale, così come gli annunci vocali possono quindi essere instradati in tutte le sale ed nei corridoi. Altri segnali, quali i microfoni e l’audio delle proiezioni, vengono invece instradati alle rispettive sale, corsi e cucina, da cui provengono. La matrice, oltre ad eseguire la funzione di instradamento dei segnali, nelle sale corsi implementa anche la funzione di automixing per i segnali microfonici. La diffusione è realizzata tramite prodotti Work: amplificatori della serie PA (1000 e 5000) e diffusori ceiling IC-5-S. Il sistema è controllabile remotamente tramite pannelli collegati alla matrice Altair via Ethernet oppure RS- 485.
ALTAIR REM2_2

Altair REM-2

Nelle aree dove è necessario interagire su pochi controlli (abilitazione delle zone annunci, regolazione volume sottofondo musicale, etc.) sono stati utilizzati i pannelli Altair REM-2 con interfaccia RS-485. Dove invece erano necessari sia un controllo puntuale dei singoli canali microfonici e dei contributi audio e video, sia la possibilità di separazione della sala (nel caso della sala corsi), si è preferito utilizzare pannelli di controllo touch della ELPRO. Essi presentano interfaccia di comando tramite RS-232 ma sono stati adattati allo standard Ethernet, per potersi interfacciare alla matrice Altair, tramite un gateway da seriale ad IP prodotto dalla Barix, il Barionet 50 (per info Barix: www.kennelldd.com). Info: Kennell